Eroina e riflusso, 'veleno' anni '70

In piazza c'erano i giovani, ma sempre più quelli che cercavano l'eroina: dopo la stagione breve della rivolta il "riflusso" portava con sé un forte senso di sconfitta ed era dura attendere l'alba di nuove opportunità. E' lo scenario della metà degli anni '70 nel quale si muove Luca, nel nuovo libro di Marco Reati "Il sogno avvelenato" (Jolly Roger, 260 pagine, 15 euro). E' il sequel (ma anche prequel grazie ai tanti flash-back) de "L'Isola della negazione", il precedente libro di Reati nel quale Luca, ventenne, parte verso India, Pakistan e Afghanistan, non solo per avventura ma per allontanarsi dai sospetti di avere avuto a che fare con la lotta armata. Sebbene "L'Isola" fosse segnato da drammi di altri giovani che come lui seguivano quelle tappe più generazionali che geografiche, questo secondo libro è ancora più crudo: questa volta la morte riguarda un sogno collettivo che si infrange sulla fine del movimento del '77 e su scelte sempre più individuali, alcune definitive, altre di riscatto.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Il Sito di Firenze
  2. Notizie di Prato
  3. Notizie di Prato
  4. Notizie di Prato
  5. Il Tirreno

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Scarperia e San Piero

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...